Gli operai tornano in piazza: “Risolvere le 144 crisi. Nel post-Covid a rischio 300mila posti”. Da Ilva a Whirlpool: la mappa di chi trema

By Andrea Tundo

Gli operai tornano in piazza per chiedere una sterzata rapida dopo la crisi sanitaria e le conseguenti difficoltà economiche, che rischiano di triplicare abbondantemente i posti a rischio nel settore metalmeccanico. “Bisogna risolvere i 144 tavoli di crisi aperti, 80 dei quali solo tra siderurgia, automotive, elettrodomestici, installazioni, informatica e aerospazio”, fanno di conto nella Fiom. Al centro della manifestazione in piazza del Popolo a Roma dalle 10.30, organizzata in maniera unitaria con Uilm e Fim, ci sono le 80 vertenze del settore che vedono coinvolti 80mila lavoratori. Un numero che secondo le tute blu della Cgil rischia di lievitare segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »