In Niger tornano i benefattori occidentali a imporre il loro controllo falsamente umanitario

By Mauro Armanino

Il presidente francese Emmanuel Macron ha convocato in Francia i capi di Stato del Sahel coinvolti nell’operazione militare antiterrorista Barkhane. Dopo la morte accidentale di 13 militari francesi e a monte di un crescente sentimento antifrancese, si tratta di fare il punto sulla ‘fedeltà’ di questi Paesi all’intervento occidentale armato.

Le cancellerie occidentali dipingono in rosso il Sahel identificando così questa zona come altamente sconsigliata se non proibita per turisti e incauti viaggiatori (meno però per le imprese multinazionali che ivi operano). Fioccano dappertutto milioni di euro in aiuti per sviluppare, stabilizzare, formare, contribuire alla democrazia e al buon governo delle segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »