Inchiesta Open, per le indagini sui pc e hard disk sequestrati usate come parole chiavi anche Boschi e Lotti

By F. Q.

È iniziata la caccia alle prove dei presunti finanziamenti illeciti alla fondazione Open nelle memorie dei computer sequestrati dalla Guardia di finanza con le perquisizioni del 26 novembre. Dal 12 dicembre sono iniziate le operazioni di estrapolazione della documentazione da cellulari, pc, hard disk, e il metodo concordato dalla procura di Firenze con il proprio consulente informatico è di scandagliare i supporti attraverso l’inserimento di parole chiave, come si fa abitualmente nei motori di ricerca, indicate dagli inquirenti fiorentini, per individuare ed estrapolare solo i documenti ritenuti pertinenti alle indagini, lasciando da parte gli altri. Questo modo di procedere segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »