Inclusione nel lavoro, agli stati generali di Bologna la app che aiuta i migranti e la società IT che assume solo persone con autismo

By Sofia Nardacchione

Dal palco Chris Richmond mostra alla platea il suo passaporto: “L’opportunità vera che ho avuto è avere il passaporto svizzero nonostante io sia nato in Costa d’Avorio. Ma non tutti hanno questa possibilità”. Richmond è il fondatore di Mygrants, start-up bolognese che ha realizzato una piattaforma per informare, formare e aiutare i migranti a entrare nel mercato del lavoro: finora ha aiutato 1.870 persone a trovare un posto. Il palco è quello del centro congressi di Fico Eataly World, a Bologna, dove l’11 settembre il Comitato Global Inclusion – Art. 3, in collaborazione con Insieme per il Lavoro, ha organizzato segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »