Istat: “A luglio vendite al dettaglio -2,2%, anno su anno -7,2%”. Il coronavirus spinge solo il commercio online

By F. Q.

I dati Istat sulle vendite al dettaglio di luglio 2020 confermano la crisi dei consumi che in Italia prosegue anche dopo la fine del lockdown. Rispetto a giugno, l’Istituto nazionale di statistica registra una diminuzione del 3,1% in volume delle vendite e del 2,2% in valore di incassi. In calo sia le vendite dei beni non alimentari (-4,8% in volume e -3,2% in valore), sia quelle dei beni alimentari anche se con (-0,8% in volume e -1% in valore). Unica eccezione il commercio elettronico, cresciuto dell’11,6%. Nei primi sette mesi dell’anno le vendite al dettaglio sono diminuite nel complesso dell’8,5%, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »