Istruttorie dell’Antitrust su Google, Apple e Dropbox per i servizi cloud: “Agli utenti informazioni inadeguate sull’uso dei dati”

By F. Q.

Google, Apple e Dropbox nel mirino dell’antitrust italiana, che contesta presunte pratiche commerciali scorrette e/o violazioni della Direttiva sui diritti dei consumatori oltre all’inserimento di clausole vessatorie nelle condizioni contrattuali. Il tutto nella fornitura di servizi di cloud computing. Google viene chiamata in causa per il servizio Google Drive, Apple per il servizio iCloud.

Le istruttorie per pratiche scorrette nei confronti di Google e Apple, si legge in una nota dell’autorità, riguardano la mancata o inadeguata indicazione, in sede di presentazione del servizio, dell’attività di raccolta e utilizzo a fini commerciali dei dati forniti dall’utente e il possibile indebito condizionamento nei segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »