Kobe Bryant e io abbiamo iniziato nello stesso campo. E quel suo volo sotto canestro era inimitabile

By Simone Vacatello

Se n’è andato Kobe Bryant, in un modo terribile e ingiusto. Quando una leggenda dello sport scompare prematuramente è facile che più generazioni sentano di vantare un rapporto esclusivo con quella figura, ognuna a seconda di ciò che su di essa ha proiettato, o del modo in cui si è lasciata ispirare dalle sue imprese sportive.

Così come è stato l’eroe dei miei 14 anni, do per scontato che Kobe sia stato l’eroe dei 5, 20, 30 anni di milioni di ragazzi e ragazze in giro per il mondo. Ma non è necessario averlo avuto come idolo per conoscere a menadito segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »