La festa dell’Unit* e l’abbaglio di Schlein: perché il sesso delle vocali appassiona così tanto?

By Pierfranco Pellizzetti

Le storie raccontano che, durante l’assedio turco di Costantinopoli, gli assediati erano coinvolti in appassionate discussioni sul sesso degli angeli, al punto di trascurare la difesa della città. Che ovviamente fu conquistata dalle armate ottomane del sultano Maometto II. Come allora, oggi ci troviamo nel bel mezzo di un conflitto culturale in cui le orde dell’oscurantismo reazionario non fanno prigionieri; mentre il campo contrapposto si distrae, preso dalla prioritaria questione del sesso delle vocali. Una moda peregrina che – ormai more solito – giunge da oltre Atlantico e – ahimè – contagia soprattutto il pubblico femminile. Difatti è proprio il segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »