La Roma esulta e io con lei. Ma il calcio post-Covid soddisfa quanto un aperitivo su Zoom

By Simone Vacatello

La Roma è storicamente una squadra che vive di alti e bassi emotivi, una sorta di laboratorio umanistico permanente in cui vanno in scena supplizi di Sisifo e poesia neoterica, senza soluzione di discontinuità. Non a caso è una squadra che è riuscita a far parlare di sé anche durante la pandemia, da una parte rendendosi protagonista di lodevoli iniziative a sostegno di ospedali, case famiglia e singoli tifosi anziani (ricevendo il plauso del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli), dall’altra interrompendo il rapporto con il proprio direttore sportivo alla vigilia della ripresa del campionato, con un’intera finestra di mercato segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »