Lotteria degli scontrini, il codice fiscale non basta: per la privacy bisognerà chiederne un altro all’agenzia delle Dogane

By F. Q.

Ormai se ne riparlerà a luglio, perché come gran parte delle novità previste dalla manovra anche la lotteria degli scontrini è stata rinviata all’estate. Quando entrerà in vigore, comunque, il meccanismo sarà un po’ più complicato di quanto era emerso all’inizio. Al commerciante non andrà infatti consegnato semplicemente il codice fiscale. Per evitare problemi di privacy e passare il vaglio del Garante, che doveva dare il via libera alle soluzioni tecniche per consentire lo svolgimento della “riffa di Stato” in chiave antievasione, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che sarà necessario un “codice lotteria”.

A rilasciarlo sarà l’Agenzia delle dogane e segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »