Ma a porte chiuse il calcio scompare: il poeta lo aveva capito molto tempo fa

By Beppe Severgnini

Ma a porte chiuse il calcio scompare: il poeta lo aveva capito molto tempo fa

Vittorio Sereni, nella poesia “Domenica sportiva» del 1960, immaginava che cosa sarebbe il calcio senza tifosi. Per la ripartenza servirà questa consapevolezza: gli stadi vuoti sono una contraddizione in termini e andranno evitati

segue…

Source: Corriere della Sera Homepage

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »