Mafia, mistero alla procura di Palermo: scomparso pc con documenti top secret sulla caccia a Matteo Messina Denaro

By Marco Bova

Dispositivi elettronici con i file d’indagine su Matteo Messina Denaro, scomparsi dall’ufficio di uno dei più importanti pm Antimafia. Si tratta di “un computer portatile da 10 pollici” e “due pendrive da 1 giga ciascuna”, in cui erano memorizzate informative, interrogatori di collaboratori di giustizia e verbali “coperti da segreto istruttorio e attuale”, scomparsi dalla stanza del magistrato Teresa Principato, all’epoca a capo del pool che dava la caccia al latitante di Castelvetrano. L’episodio risale al 2015, ma emerge soltanto adesso, a margine del processo d’Appello in cui il pm Antimafia è stata assolta dall’accusa di aver rivelato un’indagine all’appuntato segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »