Migranti, sindaco di Lampedusa: “Siamo il becchino di turno che ratifica i morti in mare. Conte abbia il coraggio di convocarci”

By Gisella Ruccia

Noi a Lampedusa stiamo diventando il becchino di turno. Dobbiamo ratificare le morti che ci sono nel Mediterraneo. Non è una bella scena che si dà al mondo intero. Non è che quando c’erano ‘i porti chiusi’, come qualcuno diceva, non arrivava più nessuno. I migranti, quasi tutti economici, continuano ad arrivare con le barchette”. E’ il lungo sfogo, pronunciato ai microfoni de “L’Italia s’è desta”, su Radio Cusano Campus, dal sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello.

E aggiunge: “Per la nostra posizione geografica abbiamo una grande responsabilità. E a questa nostra grossa responsabilità non corrisponde un adeguato riconoscimento da parte del segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »