Mihajlovic parla dopo malattia e trapianto: “Non sono un eroe, ma un uomo con le sue fragilità. Sono stati quattro mesi difficili”

By F. Q.

“In questi 4 mesi difficili ho conosciuto medici e infermieri straordinari, mi hanno supportato e hanno sopportato il mio carattere difficile. Loro sono sempre stati meravigliosi”. Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, torna in conferenza stampa per la prima volta dal 13 luglio scorso, quando annunciò la sua malattia. E accanto a lui porta i sanitari dell’ospedale Sant’Orsola che lo hanno assistito in questi mesi, curando la leucemia e occupandosi del trapianto di midollo.

“Loro sanno quanto sia difficile fisicamente e psicologicamente affrontare una malattia del genere, ho capito da subito che ero nelle mani giuste – ha spiegato il tecnico – segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »