Milan, da Giampaolo a Inzaghi, da Seedorf a Montella fino a Gattuso, Brocchi e Mihajlovic: dopo Allegri la panchina del Diavolo è un inferno

By Andrea Romano

Il presente si è trasformato improvvisamente in futuro. Perché dopo mesi di voci neanche troppo sussurrate su un suo possibile addio, ieri sera Stefano Pioli è stato confermato sulla panchina del Milan anche per la prossima stagione. Anzi, per le prossime due stagioni. Un rinnovo che ha fatto saltare l’arrivo di Ralf Rangnick, profeta di un calcio cibernetico e demiurgo del “Modello Red Bull”, che oltre al ruolo di direttore sportivo voleva anche quello di allenatore. Una scelta importante, che non premia solo il lavoro svolto dal tecnico di Parma (imbattuto dalla ripresa del campionato con 7 vittorie e 2 segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »