“Negli Stati Uniti sono una ricercatrice pluripremiata, in Italia una precaria. Come se il mio lavoro fosse un hobby”

By Giorgia Venturini

“La verità è che scoraggerò fino all’ultimo le mie figlie a fare le ricercatrici. A meno che decidano di andarsene all’estero”. Lo ripete più volte e con rammarico Marilena Ciciarello, la scienziata italiana di 43 anni vincitrice nel 2019 e per la seconda volta, la prima nel 2015, del premio Ash Giuseppe Bigi Memorial Award con il suo studio sui meccanismi che alimentano la leucemia. L’ha ritirato durante il 61esimo Congresso dell’Ash-American Society of Hematology che si è tenuto dal 7 al 10 dicembre a Orlando, in Florida. Un doppio riconoscimento che vale oro negli Stati Uniti, mentre in Italia segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »