Omicidio Vannini, da ministro Bonafede azione disciplinare per pm che ha seguito il caso: “Provocato ingiusto danno ai genitori”

By Luisiana Gaita

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha promosso l’azione disciplinare nei confronti del pubblico ministero Alessandra D’Amore, che ha seguito il caso dell’omicidio di Marco Vannini, il ragazzo di vent’anni ucciso mentre era in casa della sua fidanzata Martina a Ladispoli, sul litorale romano, il 17 maggio 2015. Come riporta il quotidiano il Messaggero, al magistrato verrebbe contestato di aver svolto in maniera superficiale l’inchiesta sulla morte del ragazzo, ucciso con un colpo di pistola sparato dal padre della fidanzata Antonio Ciontoli e di aver arrecato, così, “un ingiusto danno ai genitori del ragazzo”. Il magistrato avrebbe già chiesto di segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »