Open Arms, i minori sbarcati: «I am happy, viva Italia». E il ragazzo eritreo batte il cinque

By Alfio Sciacca, inviato a Lampedusa

Alcuni sono scalzi, tre pare abbiano la scabbia, tutti sono visibilmente provati. Vengono visitati già a bordo delle motovedette e quando salgono sui furgoni dalla piccola folla di turisti parte anche l’applauso: “Benvenuti ragazzi!»

segue…

Source: Corriere della Sera Homepage

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »