Petrolio, l’accordo tra i Paesi produttori per tagliare le estrazioni non basta ai mercati: i prezzi crollano ancora

By F. Q.

Un taglio di circa 10 milioni di barili di petrolio al giorno per i prossimi due mesi per cercare di stabilizzare un mercato affossato dal coronavirus. E’ l’accordo raggiunto giovedì notte dai principali produttori ad eccezione del Messico, con l’obiettivo di sostenere i prezzi che da inizio anno sono calati del 50% tornando sui minimi di 18 anni fa. L’intesa però non è considerata sufficiente per arginare la discesa delle quotazioni, che stanno continuando a calare. Secondo il direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia, Fatih Birol, si tratta solo di “un buon inizio” ed occorre “fare di più”.

“Il Covid-19 è una segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »