Riapertura scuole, per ragazzi e genitori si prospetta un settembre drammatico

By Elisabetta Ambrosi

Non parliamo neanche di tutte le madri, e padri e in generali famiglie, che, pur senza scuola dai primi di marzo, si troveranno a dover aspettare dopo le elezioni del 20 e 21 settembre, visto che molte regioni hanno deciso, eludendo l’intenzione della ministra Azzolina di riaprire il 14 come data nazionale, di procrastinare di altri giorni l’avvio.

Tutto questo mentre, nel resto d’Europa, le scuole nel frattempo hanno chiuso, poi riaperto, poi richiuso e infine riaperto, gestendo i relativi, ma non immensi problemi conseguenti. Purtroppo da noi ogni normalità e buon senso sembra impossibile. E infatti quello che sto vedendo, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »