Salvini e il Vernacoliere: chi è che deve lasciar stare la religione?

By Diego Pretini

Poche cose sono davvero peggiori di essere costretti a spiegare una battuta: avvilisce chi l’ha fatta, deprime chi la spiega, svaluta chi non l’ha capita e soprattutto – reato, peccato, scandalo e che sia anatema, maledizione eterna – sopprime l’effetto della battuta. Poiché si deve parlare di ciò che si conosce: in particolare per i toscani una battuta è in ripetuti momenti della giornata molto più importante del babbo e della mamma. Per la proprietà transitiva, dunque, chi legge può capire la portata dell’errore del segretario della Lega Matteo Salvini.

Anziché occuparsi delle innumerevoli questioni su cui senz’altro un senatore della segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »