Scotland Yard, poliziotta silurata per un video pedofilo. Basta poco a far fuori un simbolo scomodo

By Umberto Rapetto

Nelle amministrazioni pubbliche – ancor più che nelle aziende private – essere bravi, competenti, leali e determinati non è certo un pregio. Figuriamoci se quelle caratteristiche si sommano in una donna. Figuriamoci, poi, se quella donna è di colore.

La vicenda di Robyn Williams non è soltanto una storia di razzismo o di discriminazione sessuale. La sua esclusione dalla corsa al vertice di Scotland Yard incarna anche il timore di lasciare le redini della struttura investigativa alla poliziotta oggettivamente più capace e come tale in possesso di una autonomia culturale e professionale che, in determinate circostanze, potrebbe segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »