Snapchat, stop ai messaggi di Trump: “No a chi incita a violenza razziale e ingiustizia”

By F. Q.

“Non andremo ad amplificare le voci che incitano alla violenza razziale e l’ingiustizia facendo loro promozione gratuita”. Snapchat, la rete social molto usata dai giovani, ha accusato Donald Trump di incitare alla “violenza razziale” e ha annunciato che non promuoverà più i suoi messaggi. In sostanza l’account di Trump sarà rimosso dalla sezione “Discover”, dove è possibile trovare contenuti informativi, o che riguardano la politica, oltre a brand e vip.

“La violenza e l’ingiustizia razziale non hanno posto nella nostra società e stiamo insieme a tutti coloro che cercano pace, amore, uguaglianza e giustizia in America “, ha proseguito un portavoce. segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »