“Sola lì rimase Speranza”, al MACRO di Roma il progetto artistico di Roberta Maola che “chiama all’azione” anche chi osserva

By Giorgia Venturini

“Non una mostra, ma un’opera partecipata“, durante la quale gli osservatori sono coinvolti in prima persona nella creazione. Roberta Maola racconta così il suo ultimo progetto artistico “Sola lì rimase Speranza”, in programma il 21 e il 22 dicembre nella Black Room del Macro-Museo d’Arte Contemporanea di Roma. “Dopo due mostre personali”, racconta l’artista a ilfattoquotidiano.it, “ho pensato di realizzare qualcosa di nuovo in grado di rendere i visitatori partecipanti attivi e non semplici osservatori. Di guardare e poi trasformare in pensiero le loro sensazioni. Per questo sabato dopo aver mostrato un mio disegno a matita chiederò cos’è per loro segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »