Strage di Piazza Fontana, quella bomba dal passato che lo Stato non vuole affrontare

By Mirco Dondi

Alle 16:37 del 12 dicembre 1969 una bomba ad alto potenziale scoppia nel salone della Banca Nazionale dell’Agricoltura di Milano. Le vittime saranno 17, i feriti 88. È un evento che ha cambiato la storia del nostro Paese acuendone i contrasti, i conflitti nelle piazze, lo scontro tra opposte fazioni. Dopo questa bomba, l’Italia non è stata più la stessa e anche l’immagine dello Stato ne è uscita profondamente incrinata.

L’attentato è stato commesso da Ordine Nuovo, organizzazione di estrema destra. Franco Freda e Giovanni Ventura sono indicati dall’ultima sentenza di Cassazione del 2005 come responsabili della strage. Tra i colpevoli segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »