Tampon tax, proposte simboliche e promesse: la battaglia incompiuta dei partiti contro l’Iva al 22 per cento sugli assorbenti

By Martina Castigliani

Neanche quest’anno l’Italia abbasserà l’Iva al 22 per cento per gli assorbenti femminili. Che rimangono beni di lusso” come vino, sigarette e vestiti; mentre i rasoi (considerati beni primari) godono dell’aliquota al 4%. Neppure il governo giallorosso è riuscito (o ha voluto) intervenire per ridimensionare la tassa e una donna con le mestruazioni nel nostro Paese è costretta a pagare gli assorbenti a prezzi tra i più alti in Europa. Il primo a parlarne, tra i risolini dei colleghi, fu addirittura l’ex Pd Pippo Civati: era il 2016 e da quel giorno ci sono stati quattro governi diversi, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »