Tangenti Lombardia, Caianiello conferma le accuse a Comi e Zingale. Gip dice no a scarcerazione dell’ex dg di Afol Metropolitana

By F. Q.

Nuovo interrogatorio e nuova conferma. Nino Caianiello, il ras di Forza Italia considerato burattinaio delle tangenti in Regione Lombardia, ha confermato di nuovo il quadro accusatorio nei confronti dell’ormai ex eurodeputata di Forza Italia Lara Comi e dell’ex dg di Afol Metropolitana Giuseppe Zingale, arrestati il 14 novembre.

Caianiello, ex responsabile di Forza Italia a Varese e che da mesi ormai sta collaborando coi pm nella maxi inchiesta ‘mensa dei poverì dopo l’arresto dello scorso maggio, è stato sentito venerdì per chiarimenti sull’imputazione di corruzione contestata a Zingale e Comi (anche accusata di finanziamento illecito, truffa ai danni del Parlamento Europeo segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »