Test sierologici agli insegnanti, “finora adesioni tra il 50 e l’80%, i positivi tra l’1 e il 2%”. Il punto dei medici di famiglia di sette regioni

By Alex Corlazzoli

Partecipazione non omogenea del personale, ma difficoltà comuni da regione a regione dei medici di famiglia nel somministrare i test sierologici. C’è chi ha avuto i test in ritardo rispetto all’avvio della campagna; chi ne ha ottenuti meno rispetto alle necessità; chi se li è dovuti andare a prendere autonomamente; chi li ha avuti ma senza il pungi-dito. Ad eccezione della Lombardia dove sembra essere andato tutto per il verso giusto, i dottori di Sicilia, Campania, Abruzzo, Emilia Romagna e Veneto hanno riscontrato difficoltà. Questo emerge dalle verifiche de Ilfattoquotidiano.it in sei regioni a una settimana dall’inizio della campagna di segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »