The Smiths, Meat is Murder compie 35 anni. Celebriamolo consapevoli che la reunion non ci sarà mai

By Marco Pipitone

Esiste un motivo nel 2020 per ricominciare a parlare degli Smiths? Ma che domanda! I presupposti per parlare dei quattro di Manchester si trovano sempre, a maggior ragione quando, a esser servita su un piatto d’argento, è la celebrazione di Meat is Murder, il secondo album della formazione britannica, concepito proprio in questi giorni di trentacinque anni fa.

Vediamolo nei consueti nove punti.

1. Partiamo da lontano recuperando nozioni facilmente reperibili nell’internet. La copertina, ad esempio, ritrae un’immagine di un soldato tratta dal documentario di Emile de Antonio: In the Year of the Pig, del 1968. In verità, la scritta sull’elmetto del segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »