Torino, vigile urbano in pensione uccide moglie e figlio a colpi di pistola, poi si suicida

By F. Q.

Ha telefonato ai carabinieri dicendo di aver ucciso i suoi familiari. Poi ha riagganciato, ha rivolto l’arma verso di sé e si è suicidato. A Beinasco, in provincia di Torino, un vigile urbano in pensione di 66 anni ha ucciso la moglie e il figlio ventenne a colpi di pistola. Quando le forze dell’ordine sono intervenute, alle 10:30 del mattino, hanno trovato i tre cadaveri a terra, raggiunti da “numerosi” colpi di arma da fuoco. Si indaga sulle cause del gesto: secondo La Stampa, che ha raccolto le testimonianze dei vicini, nessuno sospettava particolari problemi all’interno della famiglia.

L’articolo <a class="colorbox" rel="nofollow" rel="nofollow" segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »