Trento, uccisione dell’orsa KJ2: imputazione coatta per ex presidente della provincia Rossi e responsabile Servizio foreste

By Giuseppe Pietrobelli

Per due volte la Procura della Repubblica di Trento aveva chiesto l’archiviazione per la morte dell’orsa KJ2 avvenuta nell’estate 2017. Ma il giudice per le indagini preliminari Marco La Ganga ha intimato l’imputazione coatta sia dell’ex presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, che del dirigente provinciale Maurizio Zanin, responsabile del Servizio foreste. All’origine c’è l’ordinanza con cui era stata disposta l’uccisione di KJ2, considerata pericolosa per l’incolumità umana. In quella occasione avevano pesato due aggressioni di cui si era resa protagonista. Nel 2015 aveva aggredito l’imbianchino Wladimir Molinari sui sentieri del Sorasass. L’uomo era finito in ospedale segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »