Treviso, la lettera del professore che accusa due preti di abusi sessuali: “I reati sono prescritti, i miei traumi non lo saranno mai”

By Giuseppe Pietrobelli

Li ho visti io con i miei occhi ragazzi più che ventenni uscire dalla porta del Palazzo Vescovile alle 3 di notte. Erano andati a fare direzione spirituale, ci teneva molto… (il monsignore, ndr) alle vocazioni…”. L’atto d’accusa riguarda fatti che sarebbero avvenuti molti anni fa. Probabilmente non penalmente perseguibili, visto che non avevano come protagonisti dei minorenni, bensì un prelato e dei ragazzi di maggiore età. Eppure, in una realtà di provincia come quella di Treviso, è sicuramente un comportamento che, se provato, desterebbe scandalo. La denuncia è contenuta nella lettera che il professor Gianbruno Cecchin, per alcuni anni segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »