Trieste, cadavere di un anziano trovato in un sacco: fermata la convivente ucraina, è indagata per omicidio

By F. Q.

Si è opposto al ritorno nel proprio paese della convivente ucraina e perciò quest’ultima, forse per difendersi da una aggressione di lui, al culmine di una lite, lo ha soffocato con un sacchetto nero di quelli utilizzati per l’immondizia, uno di quelli nei quali ne ha poi chiuso il cadavere, che ha sistemato sul balcone. È la ricostruzione fatta dagli inquirenti sulla morte di Libero Foti, l’uomo di 75 anni trovato il 2 novembre chiuso in un sacco nero di nylon, con la gola tagliata, sul balcone di un appartamento al terzo piano di un condominio di via del segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »