“Violenza sessuale è anche inviare foto hard via Whatsapp a un minore”: la decisione della Corte di Cassazione

By F. Q.

Legittimo contestare il reato di violenza sessuale a chi invia foto hard via WhatsApp a un minorenne. Così la III sezione penale della Cassazione ha respinto il ricorso degli avvocati di un uomo di 32 anni indagato per avere inviato sulla nota piattaforma messaggi e foto “sessualmente esplicite” ad una ragazza minorenne sotto la minaccia di pubblicare la chat su altri social e pagine hot.

Il caso è arrivato agli ermellini dopo la conferma da parte del tribunale del Riesame di Milano della custodia in carcere disposta dal gip per l’indagato. La difesa, infatti, si era rivolta alla Suprema Corte in segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »