Vladimir Putin, il leader russo vara la riforma costituzionale per restare al potere fino al 2016. Oppositori: “Colpo di Stato”

By Anna Lesnevskaya

Il rebus su quale ruolo la nuova Costituzione russa riserverà a Vladimir Putin dopo la fine del suo ultimo turno presidenziale previsto dalla legge per il 2024, si è risolto con un vero e proprio colpo di scena, che i suoi oppositori considerano un colpo di stato. Mentre il 10 marzo la Duma russa stava votando in seconda lettura gli emendamenti alla carta fondamentale del Paese – è stato Putin stesso ad avviare il processo della riforma costituzionale il 15 gennaio – la deputata del partito al potere, Russia unita, Valentina Tereshkova, meglio nota come la prima cosmonauta donna nell’URSS, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »