Volkswagen, accusata in Canada per presunta violazione norme emissioni

By F. Q.

Sono trascorsi più di quattro anni dalla deflagrazione dello scandalo emissioni, passato alle cronache come “dieselgate”. Eppure, l’onda lunga della frode, perpetrata per anni dalla Volkswagen per aggirare le procedure di omologazione, non accenna a ritirarsi.

Stavolta le accuse arrivano dal Canada dove, secondo le tesi di un’agenzia governativa, il colosso tedesco dell’automobile avrebbe violate le normative ambientali: pertanto, sotto la lente di ingrandimento sono finite quasi 130 mila auto importante in Canada e sospettate di non essere in linea con gli standard sulle emissioni inquinanti.

Più nello specifico, per la Environment and Climate Change Canada (Eccc), che è parte integrante del segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »