Yara Gambirasio, la Corte d’assise autorizza la difesa di Massimo Bossetti a esaminare tutti i reperti d’indagine e la traccia di Dna

By F. Q.

La Corte d’assise di Bergamo ha autorizzato la difesa di Massimo Bossetti, condannato in via definitiva all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, a esaminare tutti i reperti d’indagine, i vestiti che indossava la 13enne di Brembate scomparsa il 26 novembre 2010 – tra cui slip, leggins, scarpe, giubbotto – e i campioni sulla traccia di Dna. Lo svela l’Adnkronos, spiegando che Bossetti ha dato incarico ai suoi legali di lavorare alla richiesta di revisione del processo.

Nell’istanza presentata dai difensori Claudio Salvagni e Paolo Camporini si sottolinea come “ad oggi alla difesa non è stato permesso alcun accesso ai reperti”, a segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »