Il pioniere della cybersecurity scelto dalla Rai per proteggere l’Eurovision: “Attacchi russi? Nulla di che”

By [email protected] (Redazione di Italian Tech)

Intervista a Corrado Giustozzi, l’esperto di sicurezza scelto dalla Rai per monitorare la gara: “Killnet ha provato a violare il televoto, ma sono stati tentativi blandi”. Poi avverte: “Niente illusioni però, non è il braccio armato del Cremlino, ma solo rumore di fondo”.

segue…

Source: Repubblica Tecnologia

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »