L’idea: ascoltare le onde gravitazionali dalla Luna. Lì c’è meno rumore

By repubblicawww@repubblica.it (Redazione Repubblica.it)

La proposta per il programma Esa, avanzata da un team di ricercatori guidato da Jan Harms del Gssi, è quella di piazzare dei sismometri per registrare le vibrazioni create dal passaggio delle increspature dello spaziotempo. Ma anche per indagare la struttura interna e avere…

segue…

Source: Repubblica Scienza

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »