WhatsApp, fare un gruppo per segnalare posti blocco non è reato

By [email protected] (Redazione Repubblica.it)

Avevano messo in piedi una maxi chat a cui partecipavano oltre un centinaio di persone. Lo scopo era quello di segnalare posti di blocco per evitare di incappare in multe e sospensioni della patente se si fosse alzato il gomito durante la serata. In 49 sotto inchiesta ma il…

segue…

Source: Repubblica Tecnologia

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »