«L’uomo in più», un racconto bipolare per due grandi attori

Il film di Paolo Sorrentino, qui al debutto come regista per un lungometraggio, è nutrito di idee surreali degne di Kafka o Cortázar. Un’opera prima davvero molto promettente segue…

Source: Corriere della Sera Spettacoli

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »