Mihajlovic ricorda la leucemia: «Se non fossi andato subito alla partita, sarei morto»

In panchina a Verona 40 giorni dopo il ricovero: «Ero debole, ma il simbolo di una persona che combatte. Il Covid? Dopo la leucemia non faceva paura, ero sereno»
 – Leggi

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »