Prime Pagine

Veterinario a Melbourne. “In Italia condizioni inaccettabili dopo la laurea. In tanti sfruttano i colleghi giovani”

By Raffaele Nappi

Luca ricorda bene il momento della sua partenza che lo portava via dall’Italia. “Ho pianto per un’ora mentre ero sul volo. È stata la sensazione più strana che abbia mai provato: quella di andare incontro a un futuro incerto, di non sapere cosa ti aspetta dall’altra parte del mondo e cosa ne sarà della tua vita”. 25 anni, da Perugia, Luca Massetti vive in Australia per seguire il suo PhD in veterinaria: “In Italia è veramente difficile accettare le condizioni in cui noi veterinari ci troviamo dopo la laurea”.


<img width="630" height="473" src="https://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2019/08/05/LUCA-MASSETTI3-630×473.jpg" alt="" srcset="https://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2019/08/05/LUCA-MASSETTI3-630×473.jpg 630w, https://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2019/08/05/LUCA-MASSETTI3-300×225.jpg 300w, https://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2019/08/05/LUCA-MASSETTI3-768×576.jpg segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Cineca, i conti in rosso e i bilanci in bianco. L’odissea del Titanic dell’informatica di Stato che dovrà restituire al Miur 136 milioni di euro

By Thomas Mackinson

Conti in rosso per 38 milioni, bilanci non firmati per la prima volta in 40 anni. Il presidente che si dimette, ma anche una sentenza del Tar che rianima le speranze per il Titanic dell’informatica di Stato di proseguire il suo viaggio con fondi pubblici. I fatti. Da marzo ad agosto, hanno lasciato l’incarico figure chiave in scadenza, in particolare i rappresentanti del Miur nel collegio dei revisori dei conti e nell’assemblea consortile. L’1 agosto scorso si è dimesso il presidente e membro del cda Emanuele Corazza con un anno di anticipo. Che cosa sta succedendo al Cineca?

Per capirlo si segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Caporalato, viaggio tra i campi del Ragusano: migranti pagati 2,5 euro all’ora. Nelle serre anche ragazzini (che non vanno a scuola)

By Carmelo Riccotti La Rocca

Ha solo 15 anni ma non passerà un’estate come gli altri. Niente mare o serate con gli amici per Giulia (nome di fantasia), una ragazzina di origine rom che ogni giorno passa dieci ore nelle serre a raccogliere pomodori. Anzi ogni notte, visto che d’estate in Sicilia fa molto caldo: la raccolta, quindi si fa dopo il tramonto. In cambio riceverà una trentina di euro: meno di tre per ogni ora lavorata.

Lavoratori sfruttati da un’azienda su due – È una storia di miseria e sfruttamento quella che ogni giorno si ripete nei campi in provincia di Ragusa. Marina di Acate, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Translate »