Archivio Tag: Riforma della Giustizia

Riforma Giustizia, Gratteri: “Dev’essere una rivoluzione. C’è tanta ipocrisia, chi ha potere non vuole essere controllato”

“La riforma della giustizia dev’essere una rivoluzione che, tenendo al centro la Costituzione, debba rendere ‘non conveniente’ delinquere”. Il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, davanti al pubblico di ‘Liguria D’Autore’ a Montemarcello (Ameglia, La Spezia), in dialogo con Peter Gomez e Gianluigi Nuzzi, ha illustrato alcune delle modifiche che farebbe al sistema della giustizia. Tra gli altri aspetti quello di ‘digitalizzare’ i procedimenti, e rivedere i criteri con cui si riconoscono i benefici ai detenuti perché attualmente uno dei punti più critici è proprio l’esecuzione della pena: “Spesso oggi in carcere sono i mafiosi le persone a ottenere benefici mentre i più poveri scontano la pena fino all’ultimo giorno”.

Mostrare i ‘muscoli’ con i pattuglioni di polizia per le strade a colpire gli ultimi anelli della catena delle mafie come possono essere i piccoli spacciatori “può aiutare a dare consenso, ma non serve a nulla, la presenza massiccia di polizia per le strade o per le scorte è uno strumento da anni ’50, oggi servirebbe più investigazione informatica, persone capaci di effettuare intercettazioni e interpretarle, per risalire la catena di comando e colpire alla radice le organizzazioni criminali”.

L’articolo Riforma Giustizia, Gratteri: “Dev’essere una rivoluzione. C’è tanta ipocrisia, chi ha potere non vuole essere controllato” proviene da Il Fatto Quotidiano.

 – Leggi

Giustizia, Di Maio: “Riforma penale? Bonafede aspetta da tempo incontro con Lega. Magari se si facessero i vertici…”

In attesa del voto delle Europee, restano diversi fronti aperti all’interno del governo. E tra questi, dopo le affermazioni di Salvini sui ritardi della riforma del processo penale, è tornata pure la giustizia. “La riforma sarà snodo fondamentale dopo il 26 maggio, aspetto di vedere il testo del ministro Alfonso Bonafede, dato che ha ampiamente annunciato via stampa che è pronto”, aveva spiegato Salvini. Per poi tornare a pungere sulla prescrizione: “I patti sono chiari. O parte la riforma complessiva del processo penale, o non esistono processi all’infinito”. Parole alle quali ha replicato stizzito il vicepremier Di Maio: “Mi risulta che il ministro Bonafede la riforma ce l’abbia già pronta: dovevano fare una riunione con la Lega per dirimere le cose su cui non erano d’accordo ma è saltata già due volte”. E ancora: “Magari se si fanno i vertici di governo a vari livelli si risolvono i problemi”, ha concluso il vicepremier pentastellato.

L’articolo Giustizia, Di Maio: “Riforma penale? Bonafede aspetta da tempo incontro con Lega. Magari se si facessero i vertici…” proviene da Il Fatto Quotidiano.

 – Leggi

Translate »